VERGOGNA

VERGOGNA

ACRILICO SU TELA

40X50

(… E tutti quei bei volti, pronti a giudicarti.
Tu ti copri con un ventaglio che porta i loro stessi colori,
vuoi sembrare come loro.
E’ tutto sbagliato, loro sono sbagliati!
Non devi vergognarti di nulla,
abbassa quel ventaglio e mostrati!
Non sei tu a dover essere in bianco e nero!)

Annunci
Immagine | Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

29 risposte a VERGOGNA

  1. B. McGauley ha detto:

    Que bueno 🙂

  2. bortocal ha detto:

    volti che non sono volti.

    e un ventaglio che ricorda però vagamente i colori dell’arcobaleno,..

    è un caso? 🙂

    • nunziatullio ha detto:

      I volti non sono volti, esatto… E’ tutta la gente che vuole che tu sia conformato con loro.
      Prendono le persone più sensibili e vorrebbero conformarle a loro.
      I colori del ventaglio rappresentano i colori dei “giudici”, ma in realtà è la ragazza che dovrebbe indossare tali colori… Perchè essere conformisti è “BIANCO E NERO”… Essere a “COLORI” è di pochi!
      Buona serata zio!
      🙂

  3. Erre ha detto:

    Bellissimo. Wow!

  4. sprocchetto ha detto:

    La donna, quella chiacchierata da tutti, passava senza fretta lungo il viale, in quella primavera ancora appena iniziata. La giornata finalmente calda e con un bel sole chiaro aveva fatto uscire tutta la serie di gruppetti del paese, a popolare i tavolini dei bar e dei caffé. Tutti loro sembravano colorati e all’inzio, prima di prendere coscienza e coraggio, lei si pensava in bianco e nero… ma man mano che camminava, arrivavano i colori, a coprirle la pelle, il volto, gli occhi. Invece, al suo passaggio, era come se quei benpensanti facessero uscire, al posto delle parole, neri serpenti di fumo che si alzavano nell’aria, stagnavano, chiudendo i loro colori e trasformandoli in disegni al tratto, tutti in bianco e nero. Lei, invece, in quella che loro chiamavano vergogna, riluceva dei suoi colori ritrovati, di emozioni, di sentimenti veri e importanti e se li lasciava indietro, lungo la strada, invidiosi e chiusi, nei loro bianchi e nei loro neri, incapaci di comprendere.

    Hai disegnato e scritto benissimo… molti complimenti, davvero. Buona notte e fai buoni sogni.

  5. fimoartandfantasy ha detto:

    Bellissimo… Mi piace!!! 🙂 Da ottima rappresentante di persona timida, ho provato spesso quella vergogna… Non posso non riconoscermi!

  6. ombreflessuose ha detto:

    Il disagio dell’ anima non deve mai vergognare
    Complimenti, sei brava
    Baci
    Mistral

  7. B. McGauley ha detto:

    No dejas de sorprenderme:) un beso muy grande

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...